La Taverna degli Elfi

BENVENUTI NELLA TAVERNA DEGLI ELFI!


PER INTERAGIRE CON GLI ALTRI TAVERNIERI È RICHIESTA UNA PREVIA E GRATUITA ISCRIZIONE!

GRAZIE DELLA VISITA E A PRESTO.

L'OSTE.

La Taverna degli Elfi

Un'accogliente Taverna silvestre per discutere di Natura, Medioevo, Celti e Fantasy!
 
IndiceFAQCercaLista utentiGruppiRegistratiAccedi
Home del Forum:

Elvenpath,il sentiero degli Elfi

Menù della Taverna






Accedi
Nome utente:
Password:
Connessione automatica: 
:: Ho dimenticato la password
Tagboard
Amici degli Elfi


Ultimi argomenti
» Il Natale del gatto Romeo (Fiaba natalizia)
Mar Dic 08, 2015 2:38 pm Da AleTheElf

» La leggenda del Maneki neko (video)
Lun Ott 26, 2015 4:13 pm Da AleTheElf

» Largo,gente: arriva il sito di Romeo!
Lun Mag 11, 2015 9:28 pm Da AleTheElf

» La Pratica Con i Tarocchi
Lun Mar 23, 2015 7:40 pm Da Arwen

» ♥♥♥Ave Maria - Leo Rojas ♥♥♥
Dom Mar 01, 2015 6:42 pm Da Keewna

» Nature - Harmony
Dom Mar 01, 2015 5:42 pm Da Keewna

» Chirapaq, Świnoujście
Dom Mar 01, 2015 5:18 pm Da Keewna

» Bonus 30 punti Elven's top 100
Dom Ott 19, 2014 7:22 pm Da Jupiter

» Insolita richiesta
Ven Ago 01, 2014 7:29 am Da Tancredi

» Uther Pendragon (Medieval Music)
Sab Lug 12, 2014 2:30 pm Da Faun

Affiliati & Directories:
Clicca per sostenerci

Vota

Forum Topsite

Personal Blogs

Top science blogs

SiteBook

Altre Top››

Migliori postatori
Keewna
 
MichaelaFairy
 
AleTheElf
 
Arwen
 
Arwen71
 
FairyViolet
 
Cernunnos80
 
Straniero77
 
Barbanera
 
Faun
 
Seguici su Facebook

Condividere | 
 

 La leggenda di Ys

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Cernunnos80
Aiutante Taverniere
Aiutante Taverniere
avatar

Messaggi : 311
Punti : 498
Rinomanza dei post : 19
Data d'iscrizione : 29.11.10
Località : Foreste e Boschi antichi...

MessaggioOggetto: La leggenda di Ys   Lun Set 05, 2011 10:39 am



La città di Ys, o Ker-Ys in bretone, fu edificata su di un’isola nella baia di Douarnenez, in Bretagna, dal re di Cornovaglia Gradlon il Grande per la bellissima figlia Dahut. La potente città era protetta da un sistema di dighe e portali che la proteggevano dal mare, in quanto situata sotto al livello di esso, di cui solo Gradlon possedeva le chiavi. La principessa era anche una potente maga ed aveva abbellito la città con opere d'arte che nessuna mano umana sarebbe mai stata in grado di fare, ma il suo cuore era vizioso e ricercava soltanto il divertimento e il piacere. In quella città gli abitanti erano tanto ricchi da usare soltanto utensili d'oro e d'argento, ma la ricchezza li aveva corrotti e resi cattivi e ingrati. I mendicanti erano stati cacciati dalla città e tutti si erano dimenticati di Dio, tanto che l'unica chiesa era stata talmente trascurata da essersi perduta la chiave del suo portone. La giovane Dahut, devota al culto degli antichi déi celti, accusò addirittura Correntin, vescovo di Quimper, di aver reso la città triste e noiosa. Tutti pensavano soltanto a divertirsi e passavano il tempo nei locali di spettacolo, tra vino e peccato, senza pensare minimamente a salvare la propria anima. Dahut era la peggiore tra loro e giorno e notte organizzava meravigliose feste che attiravano molta gente che lei sapeva sempre stupire. Quando si innamorava di un bel giovane, gli donava una maschera magica che gli avrebbe permesso di raggiungerla, segretamente, in una torre che si innalzava accanto alle chiuse. Ma il giorno dopo, quando lui avrebbe voluto allontanarsi, la maschera prendeva vita: si stringeva e lo strangolava. Un servitore, allora, raccoglieva il cadavere e lo andava a gettare sul fondo di un precipizio che si trova tra Huelgoat e Poullauen. Una notte, uno straniero entrò nella sala del palazzo di Dahut mentre era in corso una festa. Era accompagnato da un piccolo suonatore che suonò un passe-pied talmente indiavolato e così potente che nessuno riuscì a sottrarsi al desiderio di ballare e Dahut e i suoi amici si misero a danzare come le fiamme di un fuoco. Lo sconosciuto avvicinò la sua mano al collo della principessa che vorticava persa nella danza, si impadronì delle chiavi delle chiuse e fuggì. Intanto il vescovo Correntin (o San Gwenolé, secondo altre versioni) era andato dal re Grallon, che viveva isolato nel suo castello, per dirgli che la misura era colma e che era prossimo il castigo per gli abitanti di una città tanto dissoluta: "Sire, è necessario che la città sia punita. Andiamocene o anche noi saremo coinvolti in quello che succederà". Il re prese con sé quanto aveva di più caro e prezioso, montò sul suo cavallo nero e seguì il santo. Nel passare davanti alla diga, i due videro lo straniero che si tramutava in Demonio e che usava le chiavi della principessa per aprire tutte le chiuse delle dighe. Il mare cominciò a riversarsi in tumultuose cascate sulla città. Il santo urlò a Grallon di fuggire e questi lanciò verso la spiaggia il suo cavallo. Galoppò per le strade inseguito dalle onde rombanti, con le zampe posteriori già immerse nell'acqua. Dahut vide il padre e, terrorizzata, urlò perché la salvasse. Il re fermò il cavallo e l'acqua salì sino alle sue ginocchia; egli chiamò in proprio aiuto il santo, il quale disse a Gradlon che ormai la figlia era schiava del Diavolo e che se desiderava salvarsi avrebbe dovuto abbandonarla alle acque; ma Grallon esitava, così il santo toccò con il suo pastorale di vescovo la spalla della principessa, che scivolò nel mare e scomparve. Il cavallo riprese la sua corsa e raggiunse lo scoglio di Garrec dove si vede ancora l'orma dei suoi zoccoli. Grallon si inginocchiò per ringraziare Dio; quando sollevò il viso e si volse verso la sua bella città, non vide che una distesa d'acqua oscura e profonda, sulla cui calma superficie si specchiava la luce delle stelle. Quanto alla sorte di Dahut, si narra che da quel giorno la bella principessa, divenuta sirena, viva nella città sommersa di Ys dalla quale la si sente cantare o suonare le campane della sua regale dimora. Secondo la leggenda Ys potrà riemergere solo il giorno in cui verrà celebrata una messa nella cattedrale sommersa. Inotre dopo la sua distruzione sembra che gli abitanti di Lutezia abbiano cambiato il nome dello loro città in Par-Ys (oggi Parigi), nel vano tentativo di imitare la bellezza della decaduta città. Quello di Ys sembra essere un mito strettamente legato all'isola di Hy-Brazil, che si dice sprofondi e appaia, di tanto in tanto sotto alle onde dell'Irlanda. Il mito non è pura invenzione, perché un tempo vi erano numerose isole in quel tratto di mare, fino alla Francia.



Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
MichaelaFairy
Fata di Avalon
Fata di Avalon
avatar

Messaggi : 1613
Punti : 2345
Rinomanza dei post : 62
Data d'iscrizione : 10.11.10
Località : Canada

MessaggioOggetto: Re: La leggenda di Ys   Lun Set 05, 2011 11:58 pm

It's wonderful to let us know about this legend. It was a weird, unknown world, indeed. study

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Keewna
Guerriera Tribale
Guerriera Tribale
avatar

Messaggi : 1625
Punti : 3178
Rinomanza dei post : 33
Data d'iscrizione : 04.11.10
Località : the Rocky Mountains of the Canada

MessaggioOggetto: Re: La leggenda di Ys   Mar Set 06, 2011 12:45 am




Beautiful legend and I can same thought c' is a myth but seems true!







_________________
Fichier hébergé par Archive-Host.com
Fichier hébergé par Archive-Host.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://keewna.eklablog.com/
MichaelaFairy
Fata di Avalon
Fata di Avalon
avatar

Messaggi : 1613
Punti : 2345
Rinomanza dei post : 62
Data d'iscrizione : 10.11.10
Località : Canada

MessaggioOggetto: Re: La leggenda di Ys   Mar Set 06, 2011 1:14 am

The myth is really interesting. study

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Keewna
Guerriera Tribale
Guerriera Tribale
avatar

Messaggi : 1625
Punti : 3178
Rinomanza dei post : 33
Data d'iscrizione : 04.11.10
Località : the Rocky Mountains of the Canada

MessaggioOggetto: Re: La leggenda di Ys   Mar Set 06, 2011 1:18 am



Michaela said : The myth is really interesting.



Thank you!







_________________
Fichier hébergé par Archive-Host.com
Fichier hébergé par Archive-Host.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://keewna.eklablog.com/
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: La leggenda di Ys   

Tornare in alto Andare in basso
 
La leggenda di Ys
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» La leggenda del PONTE ARCOBALENO
» VERITA' O LEGGENDA METROPOLITANA???
» Leggende Metropolitane?
» Schema Emma Fassio
» QUESTA è FANTASTICA...

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
La Taverna degli Elfi :: Le Stanze superiori :: La Stanza dei Celti :: Miti e leggende-
Andare verso: