La Taverna degli Elfi

BENVENUTI NELLA TAVERNA DEGLI ELFI!


PER INTERAGIRE CON GLI ALTRI TAVERNIERI È RICHIESTA UNA PREVIA E GRATUITA ISCRIZIONE!

GRAZIE DELLA VISITA E A PRESTO.

L'OSTE.

La Taverna degli Elfi

Un'accogliente Taverna silvestre per discutere di Natura, Medioevo, Celti e Fantasy!
 
IndiceFAQCercaLista utentiGruppiRegistratiAccedi
Home del Forum:

Elvenpath,il sentiero degli Elfi

Menù della Taverna






Accedi
Nome utente:
Password:
Connessione automatica: 
:: Ho dimenticato la password
Tagboard
Amici degli Elfi


Ultimi argomenti
» Il Natale del gatto Romeo (Fiaba natalizia)
Mar Dic 08, 2015 2:38 pm Da AleTheElf

» La leggenda del Maneki neko (video)
Lun Ott 26, 2015 4:13 pm Da AleTheElf

» Largo,gente: arriva il sito di Romeo!
Lun Mag 11, 2015 9:28 pm Da AleTheElf

» La Pratica Con i Tarocchi
Lun Mar 23, 2015 7:40 pm Da Arwen

» ♥♥♥Ave Maria - Leo Rojas ♥♥♥
Dom Mar 01, 2015 6:42 pm Da Keewna

» Nature - Harmony
Dom Mar 01, 2015 5:42 pm Da Keewna

» Chirapaq, Świnoujście
Dom Mar 01, 2015 5:18 pm Da Keewna

» Bonus 30 punti Elven's top 100
Dom Ott 19, 2014 7:22 pm Da Jupiter

» Insolita richiesta
Ven Ago 01, 2014 7:29 am Da Tancredi

» Uther Pendragon (Medieval Music)
Sab Lug 12, 2014 2:30 pm Da Faun

Affiliati & Directories:
Clicca per sostenerci

Vota

Forum Topsite

Personal Blogs

Top science blogs

SiteBook

Altre Top››

Migliori postatori
Keewna
 
MichaelaFairy
 
AleTheElf
 
Arwen
 
Arwen71
 
FairyViolet
 
Cernunnos80
 
Straniero77
 
Barbanera
 
Faun
 
Seguici su Facebook

Condividere | 
 

 Lo Gnomo Birichino

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Barbanera
Aiutante Taverniere
Aiutante Taverniere
avatar

Messaggi : 263
Punti : 377
Rinomanza dei post : 17
Data d'iscrizione : 27.01.11
Località : Palermo

MessaggioOggetto: Lo Gnomo Birichino   Ven Set 16, 2011 12:34 pm





C’era una volta uno gnomo piccino
che dimorava sotto un fungo porcino,
in via degli Abeti, al numero tre
che un posto più bello al mondo non c’è.
Ciascun abitante del vicinato
era sempre molto occupato:
l’Usignolo bel canto insegnava
e intanto il Ragno la tela tesseva;
le Api facevano il miele d’oro
e nessuna mai interrompeva il lavoro;
con le compagne, mattina e sera,
raccoglieva provviste la Formica nera nera
e, sotto terra, la Talpa industriosa
scavava, scavava senza posa.
Lo gnomo invece era assai sfaticato:
si alzava dal letto a giorno inoltrato
e si divertiva a più non posso
andando a cavallo di un pettirosso
e di more faceva gran scorpacciate
e così passava le sue giornate:
insomma dormiva, mangiava e giocava
e in verità un po’ s’annoiava,
perché non aveva niente da fare
oltre a dormire, mangiare e giocare.
Così decise di andar per il mondo
a controllare se è proprio rotondo.
Fece i bagagli con molta fretta:
mise in valigia una maglietta,
il cappello a cono e le scarpe buone
e poi qualcosa per colazione:
tre grani di ribes e una fragolina,
e poi due chicchi di uva spina,
quattro mirtilli e un po’ di rugiada
per dissetarsi lungo la strada.
(Si sa che nessuno è del tutto perfetto,
ma era assai ghiotto questo gnometto
e un dì mangiò da solo un’arancia
e poi gli venne il mal di pancia).
In modo cortese e molto educato
chiese consiglio al vicinato
per arrivare alla stazione
senza sbagliare la direzione.
Rispose il Gufo che sa molte cose
di fare tutta la via della Rose,
di girare poi nel viale dei Pini
fino allo slargo dei Ciclamini,
di uscire quindi in via Bucaneve
e che quella era la strada più breve.
Con passo arzillo, sicuro e deciso
e un bel sorriso stampato sul viso
si incammina lo gnomo per la stazione,
sbagliando subito la direzione.
Ci sono i cartelli lungo la strada,
ma lui va dritto e non ci bada,
non guarda neppure le indicazioni stradali
che gli sembrano tutte uguali
infatti non sa leggere una sola parola,
perché non è mai andato a scuola.
Così gira, gira e dopo un bel po’
questo gnomo piccino picciò
si ritrova, che è che non è,
in via degli Abeti al numero tre.
Ha camminato dalla mattina alla sera
per ritrovarsi esattamente dov’era,
portandosi appresso i bagagli pesanti
tra le risate di tutti quanti.
E’ un po’ mogio mogio il nostro gnometto
perché, (lo sappiamo, nessuno è perfetto)
gli secca un po’ per la figuraccia
e teme ormai di aver perso la faccia.
Ma poi decide, così sull’istante,
che non sarà mai più un ignorante,
di andare a scuola e di imparare
a leggere, a scrivere ed a contare.

di Francesco Venier

_________________



YO OH! La gloria! Corre nell'aldilà,
nel mondo VIVO O MORTO lei ti seguirà!
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
MichaelaFairy
Fata di Avalon
Fata di Avalon
avatar

Messaggi : 1613
Punti : 2345
Rinomanza dei post : 62
Data d'iscrizione : 10.11.10
Località : Canada

MessaggioOggetto: Re: Lo Gnomo Birichino   Sab Set 17, 2011 12:44 am

I love this story, because it is a little bit funny and I imagine the scenes from the story especially what He put in the luggage.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
 
Lo Gnomo Birichino
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
La Taverna degli Elfi :: La Cantina dei Sognatori :: Leggende & Creature Magiche :: Piccolo Popolo-
Andare verso: