La Taverna degli Elfi

BENVENUTI NELLA TAVERNA DEGLI ELFI!


PER INTERAGIRE CON GLI ALTRI TAVERNIERI È RICHIESTA UNA PREVIA E GRATUITA ISCRIZIONE!

GRAZIE DELLA VISITA E A PRESTO.

L'OSTE.

La Taverna degli Elfi

Un'accogliente Taverna silvestre per discutere di Natura, Medioevo, Celti e Fantasy!
 
IndiceFAQCercaLista utentiGruppiIscrivitiAccedi
Home del Forum:

Elvenpath,il sentiero degli Elfi

Menù della Taverna






Accedi
Nome utente:
Parola d'ordine:
Connessione automatica: 
:: Recuperare la parola d'ordine
Tagboard
Amici degli Elfi


Ultimi argomenti
» Buona Pasqua 2014!
Dom Apr 20, 2014 12:38 am Da AleTheElf

» Mashallah - Song - Ek Tha Tiger - Salman Khan | Katrina Kaif
Ven Mar 28, 2014 11:24 pm Da Keewna

» I have a Dream - Panflöte
Ven Mar 28, 2014 11:19 pm Da Keewna

» St Patrick
Mer Mar 26, 2014 4:03 pm Da AleTheElf

» Volano le oche, vola Nils all’avventura…
Mer Mar 26, 2014 3:38 pm Da AleTheElf

» Kudiye Di Kurti Full Video Song Ishkq In Paris | Salman Khan, Preity
Mer Mar 19, 2014 8:21 pm Da Keewna

» Visitate le recensioni!
Dom Mar 09, 2014 10:35 am Da Yelle

» Der Letzte Mohikaner - "Panflöte" ( Leo Rojas )
Ven Mar 07, 2014 10:07 am Da Yelle

» Gravity
Mer Mar 05, 2014 2:58 am Da MichaelaFairy

» Leo_Rojas_-_El_Condor_Pasa.
Mar Mar 04, 2014 1:50 am Da Keewna

Affiliati & Directories:
Clicca per sostenerci

Vota

Forum Topsite

Personal Blogs

Top science blogs

SiteBook

Altre Top››

Migliori postatori
Keewna
 
MichaelaFairy
 
AleTheElf
 
Arwen
 
Arwen71
 
FairyViolet
 
Straniero77
 
Cernunnos80
 
Barbanera
 
Faun
 
Seguici su Facebook
Condividere | 
 

 Attilio e il folletto

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Straniero77
Aiutante Taverniere
Aiutante Taverniere


Messaggi: 306
Punti: 448
Rinomanza dei post: 40
Data d'iscrizione: 03.11.10

MessaggioOggetto: Attilio e il folletto   Mar Mag 08, 2012 8:12 pm


Attilio era un giovane molto spendaccione e con poca voglia di lavorare e, dal momento che spesso arrivava a trovarsi senza soldi prima della fine del mese, iniziò a escogitare espedienti su come fare a far spendere quelli degli amici anziché i suoi. Finché un giorno vide un amico di nome Leopoldo con la faccia contenta di chi ha fatto un 13 e incuriosito iniziò a indagare e gli chiese apertamente cosa fosse successo.
- Sapessi! - Rispose Leopoldo - l'altro giorno appena finito di piovere ero andato al lago per pescare, quando sotto l'arcobaleno trovai per terra dietro un albero, un minuscolo capellino rosso e uno strano omino che mi correva incontro dicendomi di esserne il legittimo proprietario e, dal momento che sia a chi gli trova il cappello che a chi glielo sfila lui deve fargli un bel dono, in cambio della restituzione mi ha dato un cesto pieno di oro!
- Però! - Rispose Attilio eccitato per quanto fosse successo all'amico.
La sera seguente, quando Attilio andò a letto non dormì, anzi continuò a fare su e giù per la stanza e a dirsi: - dunque folletto , arcobaleno , pioggia, oro, folletto, oro... Quell'oro deve essere mio! Ho trovato! - alla fine esclamó esausto.
Il giorno dopo, Attilio invece che andare a lavoro, rimase a casa a costruire una scatoletta delle stesse dimensioni che Leopoldo aveva asserito essere quelle del folletto.
Fino a che, dopo una settimana, Attilio proprio mentre aveva appena incominciato a piovere, decise di uscire, scontrandosi così con Leopoldo, che salutò tutto frettolosamente, gridando dalla gioia di dover andare a pesca!
(È vero ma in realtà si deve sapere che non voleva andare a pescare pesci ma a pesca di un folletto). Comunque, mentre giunse al lago, stava iniziando a smettere di piovere e Attilio iniziava a perdere le speranze, quando vide un folletto avanti all'arcobaleno, così con mano decisa gli sfilò il berretto rosso.
- Hei che fai! Ridammelo, è mio! Se me lo ridai ti farò ricco! -
Ma Attilio aveva già un piano, così mettendo il berretto nella scatola, disse: - te lo darò dopo che mi avrai dato il regalo! -
Il folletto con tutta fretta salì sull'arcobaleno e portò come promesso la ciotola con l'oro ma invece che ricevere il berretto, finì nella scatola, che fu riaperta più volte alla fine di ogni pioggia. Un giorno il folletto, stufo di essere usato, invece che portare l'oro, colorò dei sassi d'oro, facendo in modo che l'inganno fosse noto a tutti tranne che a Attilio.
Attilio non capiva perché tutti ogni volta che tentava di pagare con quelle che credeva pepite d'oro, veniva cacciato in malomodo e il folletto se la rideva.
Ma un giorno il folletto, decise di fargli capire che nella vita le cose vanno meritate, guadagnate e sudate, e che a ogni buona azione corrisponde una buona azione.
Così disse: - sentì facciamo un patto, se mi ridai la libertà io ti do il potere di trasformare tutto in oro senza limiti -
Attilio accettò senza farselo ripetere su due volte, ma presto se ne pentì perché proprio tutto diventava di oro e non poteva neanche più cibarsi o bere l'acqua.
Attilio, da prima contento, iniziò a piangere per la disperazione e a dire: - mai più vorrò avere più di quanto possa avere, mai più! Darei qualsiasi cosa pur di tornare indietro e non avere questo stupido dono! -
Il folletto tutto soddisfatto chiese: - sei proprio sicuro? -
- Si - rispose Attilio. Ebbene sia. L'indomani Attilio si svegliò come nulla fosse successo dal giorno del suo incontro col folletto. Convinto si trattasse solo di un brutto sogno, andò tutto contento a lavoro, poi andò a pescare iniziò a piovere e questa volta, quando trovò il capellino rosso dal folletto, non volle nulla se non solo la sua amicizia che, si dice in giro, duri ancora tutt'ora. Come tutte le favole la morale c'è.


(Fiaba scritta da Alessandra Garzillo)

_________________
"Stranger in the strange land..."
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
 

Attilio e il folletto

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 su1

 Argomenti simili

-
» Auguri al folletto
» PROBLEMA PELI cosa usare?
» Aspiriamo questi ammassi di pelo!!
» Consiglio su addestramento specifico
» costume di carnevale facile, facile............per fatine del bosco

Permesso del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
La Taverna degli Elfi :: La Cantina dei Sognatori :: Cinema & Letteratura Fantasy :: Letteratura Fantasy & Mitologia :: Le vostre storie :: Racconti :: Racconti sparsi-