La Taverna degli Elfi

BENVENUTI NELLA TAVERNA DEGLI ELFI!


PER INTERAGIRE CON GLI ALTRI TAVERNIERI È RICHIESTA UNA PREVIA E GRATUITA ISCRIZIONE!

GRAZIE DELLA VISITA E A PRESTO.

L'OSTE.

La Taverna degli Elfi

Un'accogliente Taverna silvestre per discutere di Natura, Medioevo, Celti e Fantasy!
 
IndiceFAQCercaLista utentiGruppiRegistrarsiAccedi
Home del Forum:

Elvenpath,il sentiero degli Elfi

Menù della Taverna






Accedi
Nome utente:
Parola d'ordine:
Connessione automatica: 
:: Recuperare la parola d'ordine
Tagboard
Amici degli Elfi


Ultimi argomenti
» Il Natale del gatto Romeo (Fiaba natalizia)
Mar Dic 08, 2015 2:38 pm Da AleTheElf

» La leggenda del Maneki neko (video)
Lun Ott 26, 2015 4:13 pm Da AleTheElf

» Largo,gente: arriva il sito di Romeo!
Lun Mag 11, 2015 9:28 pm Da AleTheElf

» La Pratica Con i Tarocchi
Lun Mar 23, 2015 7:40 pm Da Arwen

» ♥♥♥Ave Maria - Leo Rojas ♥♥♥
Dom Mar 01, 2015 6:42 pm Da Keewna

» Nature - Harmony
Dom Mar 01, 2015 5:42 pm Da Keewna

» Chirapaq, Świnoujście
Dom Mar 01, 2015 5:18 pm Da Keewna

» Bonus 30 punti Elven's top 100
Dom Ott 19, 2014 7:22 pm Da Jupiter

» Insolita richiesta
Ven Ago 01, 2014 7:29 am Da Tancredi

» Uther Pendragon (Medieval Music)
Sab Lug 12, 2014 2:30 pm Da Faun

Affiliati & Directories:
Clicca per sostenerci

Vota

Forum Topsite

Personal Blogs

Top science blogs

SiteBook

Altre Top››

Migliori postatori
Keewna
 
MichaelaFairy
 
AleTheElf
 
Arwen
 
Arwen71
 
FairyViolet
 
Cernunnos80
 
Straniero77
 
Barbanera
 
Faun
 
Seguici su Facebook

Condividere | 
 

 Le janare di Benevento

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Bemolle
Troll di Taverna
Troll di Taverna


Messaggi : 27
Punti : 42
Rinomanza dei post : 3
Data d'iscrizione : 05.10.13
Località : Bari, Italia

MessaggioOggetto: Le janare di Benevento   Ven Nov 15, 2013 7:04 pm

In Italia, in particolare nel Meridione, la figura della strega occupa da sempre un posto di primo piano tra le credenze e le tradizioni popolari. Un caso emblematico è quello di Benevento, la città che, secondo molti, sarebbe stata una delle mete preferite delle streghe in Europa e dove, secondo la leggenda, nei pressi di un misterioso albero di noce, per molti secoli si sarebbero ritrovate nelle notti del sabato. Raduni diabolici, chiamati sabba, che hanno ispirato le fantasie più inquietanti di scrittori, pittori e musicisti.

A Benevento le streghe avevano un nome specifico, erano infatti chiamate janare. Il termine deriva forse da Diana, dea romana della caccia, oppure dalla parola latina janua, che significa porta. Questo perché, secondo la tradizione popolare, le janare, grazie alla loro consistenza incorporea, entravano nelle case passando sotto le porte.

Solitarie, al contrario di tutte le altre streghe, le janare erano temutissime per i loro terribili incantesimi. Si credeva infatti che potessero causare aborti, infertilità, affanno e palpitazioni. Il loro comportamento poteva essere tranquillo di giorno ma di notte si cospargevano il corpo con un unguento magico e spiccavano il volo per celebrare i loro riti diabolici. La leggenda narra che nelle sere di tempesta – quando vento, pioggia e fulmini imperversavano – era possibile scorgere in cielo il profilo delle janare a cavallo delle loro scope.


Numerosi erano i pericoli che, nell’antica città di Benevento, erano associati alle streghe. La sensazione di soffocamento che a volte si prova durante il sonno, ad esempio, era dovuta, secondo la credenza popolare, alla tendenza che mostravano le janare a saltare sul petto delle persone addormentate. Le malvagie donne, inoltre, erano in grado di diventare incorporee per non essere viste e seminare così morte e paura nelle abitazioni.

Per poterne catturare una ed impedirle di nuocere, bisognava afferrarla per i capelli, unico punto debole. La janara, a quel punto, avrebbe rivolto una domanda a trabocchetto: “Che cos’hai tra le mani?”. L’antagonista avrebbe dovuto essere rapido a rispondere “ferro ed acciaio” e non “capelli”, altrimenti la strega sarebbe scappata via oppure avrebbe scagliato le sue terribili maledizioni sul poveretto. In alternativa, vistasi perduta e per riacquistare la propria libertà, la strega avrebbe potuto offrire protezione dalle sue “colleghe” streghe sia a chi l’aveva catturata sia alla sua famiglia, per sette generazioni.


Le streghe. L’albero. Il fiume Sabato. Lungo le rive di questo fiume che ancora oggi scorre per 50 Km nelle province di Avellino e di Benevento si consumavano i riti di stregoneria e qui le donne del demonio trovavano un ricco assortimento di erbe, sia benefiche sia mortali. E forse proprio dal fiume prende origine la parola sabba.


Cosa c’è di vero in tutto questo? Esiste un fondamento o sono solo fantasie?

Secondo lo scrittore Alberto Abbuonandi, cultore della storia e dell’antropologia di Benevento, ci potrebbe essere un collegamento tra la leggenda delle janare ed alcune vicende storiche verificatesi proprio nel beneventano. Abbuonandi spiega infatti che i popoli longobardi che hanno governato Benevento per 500 anni erano soliti scegliere un albero frondoso nei pressi del quale pregare e celebrare i riti religiosi. Riti che i cristiani consideravano demoniaci. Un’eresia da combattere e sradicare.


Intorno al VII secolo, col tentativo di arginare la diffusione del paganesimo, il vescovo di Benevento, diventato poi santo col nome di San Barbato, fece tagliare il grande albero di noce venerato dai longobardi. I barbari, tuttavia, continuarono a praticare i propri riti, attirando, probabilmente, la curiosità di alcune donne del luogo che, coinvolte nelle celebrazioni, furono ben presto etichettate dal popolo come streghe. È quindi probabile che a Benevento qualche forma di paganesimo legato alle tradizioni longobarde sia sopravvissuto per molto tempo e che abbia alimentato il mito delle janare.


La caccia a queste donne è stata una vera e propria persecuzione, condotta con processi sommari e violenze. La partecipazione ai sabba di Benevento era uno dei reati più gravi ed era prova di colpevolezza. Le streghe, tuttavia, sono sopravvissute alle persecuzioni: anche se oggigiorno non fanno più riti e non volano a cavallo di una scopa, continuano ancora a vivere nei racconti e nelle magiche tradizioni di questi luoghi.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Taierth
Troll di Taverna
Troll di Taverna


Messaggi : 29
Punti : 35
Rinomanza dei post : 0
Data d'iscrizione : 23.09.13
Località : L'isola che non c'è

MessaggioOggetto: Le janare di Benevento   Sab Nov 16, 2013 12:45 pm

Le streghe hanno sempre affascinato... al di la se erano buone o cattive.
Anche se mi sono posta.. esistono o non esistono le streghe? Qualcuno dice di sì, ma i più dicono di no.
Eppure tutti i racconti fantastici sono pieni di streghe; streghe brutte e cattive, con la faccia da gufo, gobbe e vestite di stracci neri, che agitano bacchette come le fate, ma fanno del male o si trasformano in mille modi strani.
Se sono belle fanciulle nascondono un inganno, oppure sono pasticcione, sfortunate, ridicole e impacciate un po’ come le streghe di questi racconti, che vorrebbero fare e disfare e niente riescono a combinare.
Troppo difficile capire dove, come e quando siano vissute le streghe.
Certamente in tempi molto lontani Smile   ma sicuramente le amo ugualmente
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Gil-galad
Druido
Druido


Messaggi : 139
Punti : 212
Rinomanza dei post : 7
Data d'iscrizione : 23.06.11
Località : Pisa

MessaggioOggetto: Re: Le janare di Benevento   Gio Dic 12, 2013 9:17 pm

Molto interessante...sono molto attratto dal variopinto folklore del sud   
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Bemolle
Troll di Taverna
Troll di Taverna


Messaggi : 27
Punti : 42
Rinomanza dei post : 3
Data d'iscrizione : 05.10.13
Località : Bari, Italia

MessaggioOggetto: Le janare di Benevento   Ven Dic 13, 2013 7:52 pm

Ciao e grazie per il tuo commento! Condivido pienamente il tuo interesse per il folklore meridionale e d’altronde, per quanto mi riguarda, vivendo al sud non potrebbe essere diversamente…  geek 

La leggenda delle janare mi affascina da sempre… spero di poter visitare quanto prima Benevento ed i magici luoghi legati alle streghe! Tra l’altro Benevento non è poi così lontana dalla mia città… Basta andare a Foggia e da lì cambiare treno per raggiungere appunto Benevento nel giro di un’ora!


A presto!  lol!

Bemolle

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Barbanera
Aiutante Taverniere
Aiutante Taverniere


Messaggi : 263
Punti : 377
Rinomanza dei post : 17
Data d'iscrizione : 27.01.11
Località : Palermo

MessaggioOggetto: Re: Le janare di Benevento   Sab Dic 14, 2013 12:44 pm

Bellissimo post su quel magico scrigno di conoscenze che è il folklore locale!    

_________________



YO OH! La gloria! Corre nell'aldilà,
nel mondo VIVO O MORTO lei ti seguirà!
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Bemolle
Troll di Taverna
Troll di Taverna


Messaggi : 27
Punti : 42
Rinomanza dei post : 3
Data d'iscrizione : 05.10.13
Località : Bari, Italia

MessaggioOggetto: Le janare di Benevento   Dom Dic 15, 2013 11:05 am

Grazie, Barbanera, è veramente straordinario poter condividere queste magiche passioni insieme a voi della Taverna!   


A presto,
Bemolle

 
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Le janare di Benevento   Oggi a 8:08 am

Tornare in alto Andare in basso
 
Le janare di Benevento
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
La Taverna degli Elfi :: Inside the Tavern :: Il Tavolo dei Bardi :: Leggende locali-
Andare verso: