La Taverna degli Elfi

BENVENUTI NELLA TAVERNA DEGLI ELFI!


PER INTERAGIRE CON GLI ALTRI TAVERNIERI È RICHIESTA UNA PREVIA E GRATUITA ISCRIZIONE!

GRAZIE DELLA VISITA E A PRESTO.

L'OSTE.

La Taverna degli Elfi

Un'accogliente Taverna silvestre per discutere di Natura, Medioevo, Celti e Fantasy!
 
IndiceFAQCercaLista utentiGruppiRegistrarsiAccedi
Home del Forum:

Elvenpath,il sentiero degli Elfi

Menù della Taverna






Accedi
Nome utente:
Parola d'ordine:
Connessione automatica: 
:: Recuperare la parola d'ordine
Tagboard
Amici degli Elfi


Ultimi argomenti
» Il Natale del gatto Romeo (Fiaba natalizia)
Mar Dic 08, 2015 2:38 pm Da AleTheElf

» La leggenda del Maneki neko (video)
Lun Ott 26, 2015 4:13 pm Da AleTheElf

» Largo,gente: arriva il sito di Romeo!
Lun Mag 11, 2015 9:28 pm Da AleTheElf

» La Pratica Con i Tarocchi
Lun Mar 23, 2015 7:40 pm Da Arwen

» ♥♥♥Ave Maria - Leo Rojas ♥♥♥
Dom Mar 01, 2015 6:42 pm Da Keewna

» Nature - Harmony
Dom Mar 01, 2015 5:42 pm Da Keewna

» Chirapaq, Świnoujście
Dom Mar 01, 2015 5:18 pm Da Keewna

» Bonus 30 punti Elven's top 100
Dom Ott 19, 2014 7:22 pm Da Jupiter

» Insolita richiesta
Ven Ago 01, 2014 7:29 am Da Tancredi

» Uther Pendragon (Medieval Music)
Sab Lug 12, 2014 2:30 pm Da Faun

Affiliati & Directories:
Clicca per sostenerci

Vota

Forum Topsite

Personal Blogs

Top science blogs

SiteBook

Altre Top››

Migliori postatori
Keewna
 
MichaelaFairy
 
AleTheElf
 
Arwen
 
Arwen71
 
FairyViolet
 
Cernunnos80
 
Straniero77
 
Barbanera
 
Faun
 
Seguici su Facebook

Condividere | 
 

 L'Anello di Re Salomone

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Straniero77
Aiutante Taverniere
Aiutante Taverniere


Messaggi : 310
Punti : 452
Rinomanza dei post : 40
Data d'iscrizione : 03.11.10

MessaggioOggetto: L'Anello di Re Salomone   Lun Nov 22, 2010 7:51 pm


Accanto alle vicende bibliche e storiche di Salomone, convivono aspetti meno conosciuti della personalità del sovrano di Gerusalemme. La leggenda dell"’Anello di re Salomone", da molti ritenuta infondata, rivive, invece, nelle pagine dei libri e nei cuori di coloro che si occupano di magia.

Da un testo magico, il cosiddetto" Testamento di Re Salomone", si viene a conoscenza delle vicende che avvennero nel Tempio ancora in costruzione, al cospetto del Re che ricevette dei poteri straordinari direttamente da Dio,per mezzo dell’arcangelo Michele. La leggenda narra di un giovane suddito del re che durante i lavori al Tempio, cadde vittima della persecuzione di un demone, Ornias, che gli rubò la metà della sua razione di cibo e della sua paga. Ogni notte, inoltre, si nutriva del suo sangue che sgorgava dal pollice. Un giorno il giovane si recò dal Re Salomone e raccontò l’accaduto. Sconvolto da questi accadimenti il Re trascorse un’intera notte nel Tempio, pregando il Signore di conferirgli i poteri per dominare i demoni. Apparve così l’Arcangelo Michele che fece dono a Salomone di un piccolo anello, ornato da una pietra incisa, e fatto di oro e rame. E’ qui evidente il simbolismo della dualità delle manifestazioni magiche e spirituali, che possono essere attivate solamente quando l’Unità è stata raggiunta con l’unione del bene e del male(oro e rame) che convivono come entità di uno stesso disegno.

Quando il demone inconsapevole si recò dal giovane per riscuotere il suo obolo, il giovane estrasse l’anello e dominò il demone. L’immenso potere del monile si manifestò al cospetto di Salomone che venne così a conoscenza delle ignote creature. I demoni furono costretti ad apparire al vibrante comando del sovrano,che li costrinse,utilizzando l’anello, a svelare i loro più intimi segreti, soprattutto le formule per neutralizzarli. Un demone può essere sconfitto e dominato da un nome e solamente da quello!

Per primo pparve davanti a Salomone Beelzebù, il Capo dei demoni, colui che rende visibili gli spiriti agli uomini, e rivolse la parola al Re. Beelzebù spiegò a Salomone che tutti i demoni hanno ognuno un compito ben preciso e solo quello;egli,infatti, era colui che sopprimeva i regnanti, che mandava a perseguire la gente, che operava per la distruzione del mondo generando assassini e omicidi. Solo un nome poteva dominarlo: Emmanuel,rappresentato dal numero 644. Svaniva se si pronunciava ELEETH.

Dietro richiesta di Salomone apparve poi Onoskelis, colei che era nata da un’ eco che cadde nella foresta, e che agiva solamente sotto la luna piena. Bellissime le fattezze,orribili le sue gesta,trascorreva lo maggior parte del tempo in una caverna d’oro strangolando gli uomini. II nome di Joel e la sapienza di Dio erano l’unica arma contro di lei.

Quando venne Asmodeus, colui che è per metà angelo e per metà uomo, colui che è furioso ed urlante, predisse la sconfitta ed il declino a Salomone. II demone agiva contro i mariti e le spose, seducendoli e spingendoli alla lussuria ed al tradimento. Solo l’angelo Raphael con l’aspersione nell’aria di un incenso composto di noce di galla e fegato del pesce glanos, bruciato su legno di tamarindo,potevano sconfiggerlo.

A questo punto del testo,apparve al cospetto del Re il demone Azael, a cui venne ordinato di sottomettere Tephros, il demone del vento impetuoso e delle ceneri; fatto ciò lo inviò a gettare le pietre necessarie agli operai che lavoravano al Tempio! Dopo questo evento Salomone continuò ad evocare ed interrogare molti demoni, sottomettendoli al proprio volere ed al potere dell’anello; il testo si conclude con una rassegna dei demoni forse minori evocati dal Re. L’ultimo che apparve al cospetto del sovrano fu Bianakitb,colui che causava le infezioni e la decomposizione, colui che poteva essere dominato solamente scrivendo sulla porta di casa: MELTO,ARDU,ANAATH.

Il testo presenta un re Salomone atipico, diverso, in preda alla tentazione del potere del controllo, che però gli è stato conferito proprio da quello stesso dio di cui il Re è suddito in terra. Si dibatte circa l’autore che ha concepito il testo: si pensa che furono i demoni stessi a scrivere accanto alla più tradizionale teoria secondo cui fu invece il Re in persona a curarne la redazione, certo è che questo "Testamento di re Salomone " esprime forse tutta la simbologia delle paure più intime che albergano nell’animo umano,e dominare i demoni indossando un anello rappresenta, forse, trovare quell’armonia delle parti contrarie, lontane, che si respingono e si oppongono ma che in un unico luogo, l’anello ,convivono e si rafforzano per raggiungere l’Unità’ del rame e dell’oro del monile di Salomone.

_________________
"Stranger in the strange land..."
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
naedel
Troll di Taverna
Troll di Taverna


Messaggi : 29
Punti : 48
Rinomanza dei post : 1
Data d'iscrizione : 05.12.10

MessaggioOggetto: Re Salomone   Gio Dic 09, 2010 8:42 am

[b]Ciao, molto interessante l’articolo che hai pubblicato in quanto hai portato a conoscenza un aspetto conosciuto da pochi della vita di Re Salomone.Negli antichi testi magici, prendevano vita e forma, i simboli, le formule segrete, le vesti, il rispetto dei tempi specifici per le evocazioni o invocazioni, ecc. Tutto era sottomesso al “potere” dell’officiante….Di Salomone, della sua magia o meglio Teurgia ci sono giunti molti scritti e tutti interessanti in quanto dimostrano che l’uomo può, se apre la via del cuore dominare le forze della natura e…forse, dico forse anche quelle del destino…ma non per mezzo dell’attuale magia divenuta exoterica e plebea ma nell’Ars Regia riservata a pochi eletti che seguono la tradizione ermetica e alchemica.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
 
L'Anello di Re Salomone
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» collo ad anello
» Tutorial: la sciarpa ad anello
» Problema con anello coprispalle in taffettà
» Ecco a voi Rino, il tormento di Maya ;-)
» X-Garden (il giardino mutante)

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
La Taverna degli Elfi :: I Sotterranei :: Mistero & Occulto :: Esoterismo-
Andare verso: